Video Rio – Giorgio Bubba

Sono stato un uomo Rio.
Non del tonno, in origine più famoso dell’omonima barca, ma della Nautica Rio, cantieri, sede e villa padronale a Sarnico sul Lago d’Iseo in provincia di Bergamo.
Oh Dio!
Ci sarebbe da sottilizzare se è corretto dire sono stato o piuttosto, in un presente storico, oggi poco usato, sono.
Oggi sono quasi vecchio. Un tempo sono stato giovane.
Ma, se mi sovviene, sono stato e sono sempre laureato, giornalista, marito di Piera padre di Claudia ed Elisabetta, nonno di Giorgia, Federico, Alessandro, Margherita, Edoardo, commendatore e maestro del lavoro… per cui con buona pace di Anna e Gigi, al secolo comm. Luigi Scarani, sono stato e sono uomo Rio anzi sono e resterò “Uomo Rio con diritto ad issare bandiera o guidoncino sulla prua del mitico Rio 500.
Che non c’è più.
E non è più in produzione.
E chi se ne frega, aggiungo io
Ho cercato invano un disegno nel quale ritraevo quel modello.
Io ho sempre nella mente la sequenza delle immagini che Carlo Caffari, operatore Rai, giornalista al seguito di Elio Sparano, riprese sul lago d’Iseo facendo uscire dal cantiere l’intera flotta Rio senza pagare una lira che una lira di benzina o miscela.

Erano gli anni nei quali le squadre milanesi in coppa avevano una presenza promozionale Rio. In un celebre film d’inchiesta sulla mala giustizia, Alberto Sordi con la famiglia svedese, portava sul tetto della 500 un Rio 310: nei quali ancora, ed io che queste cose notavo e mi commuovevo, usavo dell’amicizia cordiale con Gigi ed Anna Scarani per qualche comparsata in televisione durante gli speciali sul Salone Nautico della Rai. Che belli i pomeriggi sul 2 nei quali nacque un sodalizio altrettanto importante con Gino Paoli, Ornella Vanoni, Gino Latilla e l’aquila di Ligonchio!

Lo sapete che fui insignito, simbolicamente, del titolo di capitano della domenica da Anna Scarani in persona a Saint Tropez alla presentazione di un modello Rio (credo che fosse il Rio 1000)!!!
Ricordi di una vita!
Certo di una vita Rio.
Ma quella immagine di una flotta Rio che fende le acque del lago d’Iseo e che idealmente mi fa sfociare non nel mio mar ligure anche se La Spezia è ligure solo per i genovesi, ma nel più padano Adriatico, mi appartiene e fa parte del mio vissuto di giornalista e uomo Rio.
E ad attendermi, giudicando amorevolmente il mio abbordaggio, ci sono Luigi e Anna Scarani, costruttori, armatori delle flotta, anzi per rispettare identità geografiche storiche, doge e dogaressa della stessa.

Giorgio Bubba
storico giornalista RAI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *